Tokyo

Tokyo

Tokyo è la metropoli più affascinante dell’Asia. Visitare Tokyo è un'esperienza di viaggio incredibile e particolare, proprio come il resto del Giappone

Tokyo è la capitale del Giappone e la sua città più popolosa, nell’intera area metropolitana della città considerando tutti i sobborghi vivono più di 35 milioni di persone, ed è l’area metropolitana più popolosa al mondo! Nonostante l’impressionante numero di abitanti,  la città è tra le più sicure e pulite del mondo grazie soprattutto all’innato senso civico dei giapponesi.
La città di Tokyo rappresenta il Giappone moderno con un occhio sempre puntato alla tradizione, numerosi sono i santuari Shinto e i templi buddhisti nei quali il tempo sembra essersi fermato. 

Visitare Tokyo: le attrazioni principali 
Tokyo è una metropoli davvero interessante e ci sono moltissime cose da andare a vedere durante un viaggio in Giappone! Ecco un breve elenco dei quartieri e delle attrazioni principali: 

Akihabara Electric Town è il quartiere dei negozi di elettronica per eccellenza. Questa zona di Tokyo è dedicata ai giochi, ai manga e alla cultura delle anime, oltre che alle ultimissime novità tecnologiche. Anche se non avete in programma acquisti, tra le tappe del vostro viaggio a Tokyo non può mancare Akihabara, dove le vetrine espongono gli ultimi ritrovati tecnologici e i prodotti elettronici che avranno poi successo nei mercati di tutto il mondo.

Shinjuku è un grande quartiere di Tokyo eclettico e divertente. Qui si trovano i mitici locali di karaoke giapponese ma anche storiche dimore dove vivevano le geishe, una zona universitaria, eleganti residenze, locali, bar e ristoranti. E' il luogo perfetto dove passare una serata durante il vostro viaggio a Tokyo! 

A Shibuya si trova l’incrocio più famoso e affollato del mondo dove non si può che rimanere affascinati dalla situazione e dal luogo: insegne luminose, le persone che attraversano mantenendo  un flusso incredibilmente ordinato (fino a 2500 pedoni ogni 2 minuti durante gli orari di punta), i maxischermi, le insegne al neon multicolore. A Shibuya si è travolti dall'energia tanto che questo luogo è stato usato per molte scene cinematografiche (ad esempio in Lost in Translation di Sofia Coppola). Anche voi potrete fare scatti pazzeschi e fotografarlo dall’alto entranto in un locale come lo Starbucks.

Il Giappone è fortemente legato alla figura del suo imperatore, ed è anche l’unico paese al mondo ad averne tutt’ora uno. La sua residenza è nella capitale Tokyo ed è tutt’ora abitato, ma è aperto al pubblico il meraviglioso Giardino Orientale che sorge sui resti del vecchio castello di Tokyo, detto castello di Edo. E' con questo nome infatti che l'attuale città di Tokyo veniva chiamata dal 1180 al 1868, letteralmente: entrata della baia o estuario.

Il tempio Meiji Jingu è un santuario shintoista, il più importante della città e uno degli edifici più simbolici di Tokyo.
Nel culto shintoista si venerano i Kami cioè spiriti della natura, per questo i suoi santuari sono sempre immersi in zone naturali come parchi, boschi o giardini.
Il santuario Meiji Jingu è inserito nel parco Yoyogi, uno dei più grandi della città tanto da sembrare più un bosco costituito da più di centomila alberi inviati da ogni angolo del Giappone per onorare la memoria dell’imperatore Meiji (1852-1912) che da il nome al santuario. Camminare in questo parco è molto piacevole, non sembra neanche di stare in centro a Tokyo in  quanto i rumori della città vengono filtrati dalla fitta vegetazione. Si accede da un enorme portale shinto chiamato torii alto 12 metri costruito con il legno di un cipresso giapponese di 1500 anni. Il tempio si trova a circa 10 minuti di strada a piedi e subito davanti all'entrata troverete una fontana di purificazione con un mestolo per lavarvi mani e bocca.
Interessante anche l’esposizione di barili di sake all’ingresso del santuario donati dai produttori del giappone; di fronte si trovano barili di vino provenienti dalla Francia.

Il quartiere di Asakusa a Tokyo è una tappa obbligata in un viaggio organizzato in Giappone, queste vie brulicano di gente e visitatori.
Non è difficile capire perché Asakusa sia così visitato: qui si trovano un’alta concentrazione di vecchie case, botteghe e negozi, con ogni genere di oggetto che richiama la cultura tradizionale giapponese, come statuette daruma, kimono, ventagli, pettini fatti a mano, sandali di legno ecc…

Visitare Tokyo con i mezzi pubblici 
La rete di trasporti pubblica della città è un prodigio ingegneristico e copre in modo capillare l’intera area metropolitana di Tokyo di circa 13.500 kmq: nel nostro viaggio organizzato in Giappone prenderemo diversi mezzi di trasporto pubblici per vivere appieno il viaggio ed entrare in contatto con la vita quotidiana dei giapponesi.
L’avanguardia nella tecnologia rende gli spostamenti in città intuitivi anche per il visitatore straniero, bisogna solo abituarsi alla marea di gente nelle enormi stazioni della metropolitana come quella di Shinjuku o Shibuya, ordinatamente e silenziosamente in movimento. 
L’efficiente rete di trasporti pubblici rende il trasporto su gomma obsoleto per questo la città risulta molto piacevole ai pedoni, con numerose aree chiuse al traffico automobilistico.

I giapponesi utilizzano da molto tempo mascherine davanti alla bocca e al naso: non sono precauzioni contro lo smog ma servono prevalentemente per evitare le allergie dovute ai numerosi parchi e fiori presenti in città soprattutto in primavera. In Giappone il fenomeno allergie è talmente diffuso che viene pure indicata una previsioni dei pollini durante i telegiornali, dopo le previsioni meteo.

Il Giappone è famoso per le sue stranezze (almeno per noi “gaijin” letteralmente persona esterna) e Tokyo ne è piena.
Per esempio il quartiere di Harajuku è famoso per i Maid Café, le sale giochi, negozi di fumetti e altre cose da “nerd”. Qui è facile avvistare per le strade ragazzini ed adulti travestiti da personaggi protagonisti di film, anime o manga: il fenomeno è definito cosplay, a Tokyo è normale e anche diffuso!
Nei i Maid Cafè le giovani cameriere vestite con abiti vittoriani ricchi di pizzi, ti accolgono con la frase «Ben rientrato a casa, onorato padrone!»
Anche i Butler Cafè possono essere divertenti, sono la versione con i camerieri maschi.
Altro luogo strano sono i Cat cafè, piccoli locali in cui puoi accarezzare un gattino mentre sorseggi una bevanda calda. I giapponesi vanno matti per i gatti e gattini, ma pochi si possono permettere un animale domestico, a causa dei ritmi lavorativi e della piccola dimensione degli appartamenti. Ecco trovata una soluzione per un po' di coccole! 

Un fenomeno curioso che accomuna Tokyo e il resto del Giappone è l’impressionante quantità di distributori automatici di bibite disseminati in tutta la città: avrete la possibilità di provare le bevande più strane chiaramente con etichette scritte in giapponese... alcune di queste vi sorprenderanno!

Tokyo è una città unica nel suo genere e merita una visita, ne rimarrete affascinati!

 

viaggio organizzato giappone tokyo
Il Viaggio Che Ti Manca

Il Viaggio Che Ti Manca è un’agenzia viaggi e tour operator aperta dal 2010 con sede a Iseo (Brescia), specializzata in tour di gruppo organizzati con destinazioni nazionali e internazionali, viaggi di nozze, vacanze per coppie o amici, gite scolastiche, cofanetti regalo e nella creazione di video di viaggio personalizzati per i suoi gruppi accompagnati.

I nostri contatti

Ufficio vendite: Via Mirolte 11/13, Iseo (Brescia)
Tel: +39 030.9840517

Siamo aperti dalle 09:30 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 18:00 Chiuso Domenica, Sabato pomeriggio e Lunedi mattina