10 curiosità di Amsterdam

10 curiosità di Amsterdam

Stanco dei soliti cliché su Amsterdam? La capitale olandese non è solo la città del divertimento, è una meta perfetta per i viaggiatori affamati di conoscenza. Leggi l’articolo e scopri le 10 curiosità e stranezze di Amsterdam che valgono il viaggio!

Il meteo variabile non intacca il fascino e l’esuberanza di una città in movimento. 
Sono da poco tornata da un weekend ad Amsterdam e sono rimasta affascinata da questa città classica, ma anche libera e gioiosa. 
Prima di partire non mi immaginavo che la Capitale dei Paesi Bassi avesse così tanti quartieri, musei e monumenti interessanti. Ho capito di dover aprire la mente all’arrivo in città, quando il sole e le architetture tipiche ci hanno accolto con un sorriso.  Avendo partecipato ad un viaggio di gruppo organizzato ho avuto a disposizione una guida professionista che mi ha permesso di immergermi nella storia e nella cultura di Amsterdam. 

Ho imparato tante cose nuove nel giro di 3 giorni ad Amsterdam, ecco le 10 curiosità sulla città che mi hanno impressionato maggiormente:

  • Perché le case di Amsterdam sono storte

Amsterdam nasce in una zona paludosa. Nel X secolo viene costruita una diga con cui si separa il fiume Amstel e le paludi circostanti. In questo terreno melmoso e in continua evoluzione viene edificato un borgo medievale e poi una città intera. Le palafitte in legno sono immerse nel sottosuolo argilloso precario, ed è per questo motivo che le case (soprattutto se antiche) sono storte e si abbassano: le fondamenta non sono stabili e le costruzioni si “appoggiano” sugli edifici a fianco!
Ora si capisce perché le case di Amsterdam vengono chiamate “Dancing Houses”!

  • Perché le case sui canali hanno le facciate strette



Anche in questo caso dobbiamo tornare indietro nel tempo per capire la ragione per cui le case sono strette e alte. 
Durante il periodo di costruzione della maggior parte della città, nel Secolo d’Oro, le tasse sugli immobili venivano pagate in base alla larghezza dello stabile che era esposta verso il canale. Ecco perché ci sono tanti edifici sottili! Questa modalità di costruzione ha determinato anche una strana disposizione delle stanze all’interno delle case: ad ogni piano trovavano posto solamente una o due stanze, perciò era facile trovare ad un primo livello la sala, e poi nel salire la cucina e il bagno, poi ancora la camera e lo studio, e così via fino alla cima.
Una volta le case appartenevano ad una sola famiglia di cittadini benestanti, oggi in uno stesso edificio si possono trovare anche 10 campanelli diversi!

  • Il costo degli affitti varia in base al piano nell'edificio 



Come accennato poco fa, oggi gli edifici di Amsterdam ospitano molti appartamenti singoli. Gli affitti infatti sono molto cari e il prezzo varia parecchio in base all’altezza dell’appartamento! 
Se un bilocale o trilocale al piano terra costa €1.800 al mese, l'appartamento con la stessa metratura ma al secondo o terzo piano può costare anche €2.200!

  • Le case galleggianti di lusso nei canali di Amsterdam



Costruite per rispondere alla maggiore richiesta di abitazioni da parte della popolazione in crescita, il Comune di Amsterdam nel secolo scorso aveva deciso di sfruttare tutto il territorio a disposizione e costruire così anche sull’acqua. delle case galleggianti sui canali. Edificate per gente povera, oggi queste palafitte e imbarcazioni fisse sono considerate delle vere e proprie case di lusso. Sono circa 2.500 le case galleggianti che ormeggiano ad Amsterdam e l’offerta ristretta si traduce in un mercato per benestanti. Pensa che il costo di una casa media è di circa trecento/quattrocentomila euro, e “l’ormeggio” costa circa €1.000 - €2.000 all’anno in base alla posizione)!
Ogni quattro anni le case galleggianti vengono spostate dalla loro postazione per lavori di manutenzione, ma per tutto il tempo le imbarcazioni sono fisse, con tutti i comfort e qualche volta anche il campanello sulla banchina!
Se vuoi provare l’esperienza, ci sono diverse case galleggianti in cui soggiornare per una notte e per rispondere a tutte le domande più semplici legate ad una vita sull’acqua c’è una casa degli anni 70 diventata un museo. Tu abiteresti in una casa sull’acqua? 

  • Amsterdam e il mercato dei fiori


I Paesi Bassi sono conosciuti in tutto il mondo per i fiori e in particolare per i tulipani. 
Ad Amsterdam puoi trovare il Bloemenmarkt, un mercato all’aperto dedicato ai fiori, pieno di colori e profumi! Qui è possibile acquistare bulbi da piantare poi a casa e aspettare che fioriscano in primavera. 
Quello che forse non tutti sanno è che poco fuori dalla città, a sud dell’aeroporto Schipol (e non è un caso la vicinanza all’aeroporto internazionale), è presente l’asta floreale più grande del mondo. Nella cittadina di Aalsmeer si trova un capannone immenso che ospita fiori provenienti da ogni dove. I carichi dei vari compratori vengono costruiti su carrelli che si riempiono mano a mano districandosi tra tulipani, primule, margherite e mille altre tipologie di fiori che arrivano direttamente dai produttori.
Tutti i giorni vengono venduti 33 milioni di piante e fiori in 120 mila transazioni. I turisti possono assistere alla vendita dalle 7 alle 10 del mattino, ma solamente dall’alto di alcune passerelle, lontani dagli scambi commerciali. 

  • Amsterdam, con le sue biciclette sparse ordinatamente ovunque, è una città verde

La capitale dei Paesi Bassi è considerata una città verde non solo per i parchi molto apprezzati dai suoi abitanti, ma anche per le emissioni ridotte. Sono in pochi ad avere un’auto in città, e ci si sposta per lo più in bicicletta. 
Tutti, anche i bambini più piccoli, hanno la propria bici. In ogni strada sono segnalate corsie a loro dedicate e si trovano parcheggi ad hoc. Pensa che il parcheggio di fronte alla stazione dei treni ne può contenere fino a 4.000! Il prezzo per una bici usata di seconda mano è intorno ai €50,00, ma quelle nuove possono arrivare anche ai 600 - 700 Euro.
Anche i turisti possono provare l’esperienza di visitare la città su due ruote: si trovano diversi negozi di noleggio. Un affitto per mezza giornata costa circa €15 (comprendente anche l’assicurazione). Fate attenzione quando attraversate la strada: chi va in bicicletta ha la precedenza e corre veloce! 

  • Il segreto delle Chiese nascoste in abitazioni private



Nel Secolo d’Oro l’unica religione ammessa nel Paese era il Cristianesimo Protestante; tutti gli altri culti erano vietati e i luoghi religiosi chiusi. Per questo motivo, chi poteva permetterselo (quindi nobili e mercanti) fece costruire all’interno delle proprie abitazioni delle vere e proprie chiese personali. Dall’esterno non si nota nulla di diverso rispetto ad una abitazione elegante e signorile, ma all’interno venivano celebrate messe clandestine. I cittadini di Amsterdam erano a conoscenza di queste pratiche illecite, ma non sono mai stati denunciati perché lo spirito del Paese è che “Se non lo vedi non lo puoi sapere”. 
Ancora oggi è possibile visitare una di queste chiese cattoliche costruite all’interno di un’abitazione, per esempio l’ Ons' Lieve Heer op Solder è un museo e di domenica viene ancora celebrata la messa! 

  • La festa Olandese dove tutto si colora di arancio



Tutti gli anni, a fine aprile, il paese intero e quindi anche Amsterdam si colora di arancio. La festa nazionale olandese si chiama Koningsdag e nasce per festeggiare il sovrano, quindi quale colore migliore può vestire questa celebrazione, se non quello della tradizione olandese? 
Questa giornata di festa è il 27 Aprile (se cade di domenica si fa il sabato prima, il 26 Aprile) e Amsterdam si trasforma, diventando un palco a cielo aperto per concerti e musica dal vivo e teatro di un grandissimo mercato delle pulci che coinvolge tutti i cittadini. Il Koningsdag è infatti l’unico giorno in cui si può vendere prodotti senza avere autorizzazioni specifiche. Troverete facilmente cimeli di famiglia, ma anche capi d’abbigliamento vintage e oggetti homemade. 
La città veste tutte le tonalità dell’arancione e cittadini e turisti la seguono a ruota, portando abiti e accessori monocromatici e abbellendo anche le imbarcazioni con cui sfilano sui canali. 

  • Amsterdam e lo zar di Russia



La Amsterdam del Seicento era maestra nella costruzione di edifici su terreni difficili e nella carpenteria navale. La maestria con cui si utilizzava il legno era così conosciuta all’estero che persino lo zar russo venne in città per cogliere i segreti di questo lavoro. 
Durante il viaggio di un anno e mezzo per l’Europa, alla fine del Diciassettesimo secolo, Pietro il Grande si trattenne ad Amsterdam per studiare e lavorare in un cantiere navale. 
Quello che si portò a casa, oltre ad alcuni lavoratori qualificati e alle tecniche di produzione della flotta olandese (la più moderna e avanzata dell'epoca), furono nozioni sui dispositivi antincendio e sulla costruzione di canali. Le conoscenze furono impiegate nei progetti di costruzione di San Pietroburgo (che sorge in una zona paludosa vicino al mare e nella confluenza di diversi fiumi) e la sua esperienza europea gli permise di avvicinare lui e la sua grande Nazione all'Occidente, dando inizio ad un processo di svecchiamento della Russia medievale.

  • Amsterdam e la Russia - parte 2



Può sembrare strano, ma c’è un altro fattore che collega direttamente la capitale Olandese con la Russia. 
Lo sapevi che ad Amsterdam c’è una parte del Museo Hermitage, il famoso museo di San Pietroburgo? Dal 2009 in un edificio sul fiume Amstel, che una volta era un ospizio, ha trovato ospitalità parte del patrimonio immenso custodito nel museo originale di San Pietroburgo. 
All’interno si possono trovare due esposizioni permanenti dedicate all’edificio storico (chiamato Amstelhof) e a oggetti preziosi appartenenti all’aristocrazia russa. La collezione temporanea cambia ogni sei mesi, e le opere che vengono esposte arrivano direttamente dal museo centrale russo. 

 

Queste sono solamente 10 curiosità su Amsterdam. Personalmente ho apprezzato moltissimo le case che si susseguono a lato dei canali, con decorazioni diversificate e grandi finestre senza tapparelle da cui si può sbirciare la vita degli inquilini.
L’Olanda offre certamente altre avventure da vivere nella capitale e fuori la città, sono solamente da scoprire! Noi nel 2021 partiamo alla scoperta di Amsterdam, vieni anche tu

Articoli simili

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli.
Abitudini religiose per viaggiare consapevoli: Ebraismo.

Girovagando per il mondo, potrà capitare di imbatterti in alcuni quartieri ebraici o di visitare qualche sinagoga. In questo articolo ti darò alcune dritte per comprendere una delle più antiche religioni monoteiste e affascinanti.

Leggi articolo
Buddismo: cose da sapere per viaggiare consapevoli.

Il Buddismo è una delle religioni più antiche e diffuse nel mondo. Quando si viaggia nei paesi asiatici spesso si visitano innumerevoli templi dedicati a questa dottrina. Noi occidentali conosciamo poco di questo mondo, scopriamo assieme le basi di questa cultura e come comportarci quando visitiamo i loro luoghi di culto.

Leggi articolo
Masada: la drammatica storia della fortezza nel deserto.

Ci sono luoghi che sembrano essere stati scolpiti dalla storia per raccontare delle vicende destinate a non essere mai più dimenticate: Masada è uno di questi.

Leggi articolo
Curiosità sul Giappone.

Il primo viaggio in Giappone mi ha aperto gli occhi su un mondo intrigante, fatto di tante stranezze, di grande efficienza e di tradizioni secolari. Ecco alcune curiosità ed esperienze personali che ho raccolto durante i miei viaggi nella terra del Sol Levante, alcune potranno perfino rivelarsi utili!

Leggi articolo
Curiosità da vedere a Londra: scopri le 15 cose che forse non sai sulla capitale.

Quanto conosci Londra? Oggi ti porto a scoprire delle curiosità sulla famosa capitale della Gran Bretagna di cui probabilmente non ne hai mai sentito parlare.

Leggi articolo
Come imparare i Kanji giapponesi - vol. 1.

Gli ideogrammi giapponesi, noti come Kanji, sono spesso uno dei più grandi ostacoli per chi si avvicina alla lingua giapponese o per chi, trovandosi in Giappone, tenta di decifrare alcune delle informazioni presenti in ristoranti e negozi.

Leggi articolo
La strana storia del caffè più caro del mondo.

Pensavate che un caffè in piazza S. Marco a Venezia fosse il prezzo più caro pagato per un espresso?
Vi sbagliate di grosso!

Leggi articolo
Expo Dubai 2021 / 2022.

Scopri tutte le info utili e le curiosità sull'Expo 2021/2022 che si terrà a Dubai negli Emirati Arabi: date, prezzi, location e gli spettacolari render di questo evento unico al mondo.

Leggi articolo
Le 15 cose che forse non sapete su Praga.

Quanto conoscete Praga? Vi portiamo a scoprire delle curiosità sulla fantastica capitale della Repubblica Ceca che forse non sapevate!

Leggi articolo
Il Viaggio Che Ti Manca

Il Viaggio Che Ti Manca è un’agenzia viaggi e tour operator aperta dal 2010 con sede a Iseo (Brescia), specializzata in tour di gruppo organizzati con destinazioni nazionali e internazionali, viaggi di nozze, vacanze per coppie o amici, gite scolastiche, cofanetti regalo e nella creazione di video di viaggio personalizzati per i suoi gruppi accompagnati.

I nostri contatti

Ufficio vendite: Via Mirolte 11/13, Iseo (Brescia)
Tel: +39 030.9840517

Siamo aperti dalle 09:30 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 18:00 Chiuso Domenica, Sabato pomeriggio e Lunedi mattina